Ultima modifica: 13 Febbraio 2022

MAD

A partire dall’ a.s. 2019/2020 l’ Istituto Comprensivo Pontedecimo accetterà ESCLUSIVAMENTE domande di messa a disposizione pervenute tramite gli appositi FORM presenti in questa pagina. Ricordiamo che ogni domanda pervenuta attraverso la posta elettronica verrà ELIMINATA.

Dirigente scolastico

Vista                     Circolare del Miur n. U.0026841 del 05.09.2020

Vista                      Nota 29502 del 27 settembre 2021 – Istruzioni e indicazioni operative in materia di supplenze al personale docente segnalatosi con messa a disposizione (MAD) a.s. 2021-2022

Considerato         l’elevato numero di dichiarazioni di domande di messa a disposizione (MAD) che vengono annualmente presentate all’Istituto e la necessità di ricorrere ad esse in corso d’anno scolastico per l’assegnazione di supplenze annuali e temporanee,

Decreta

I seguenti criteri e modalità di presentazione delle domande di messa a disposizione per l’anno scolastico 2022/2023:

1.      Modalità di presentazione e validità delle domande di messa a disposizione

2.      Le domande di messa a disposizione possono essere presentate solo ed esclusivamente compilando l’apposito FORM presente sul sito istituzionale della scuola.

3.      Modalità di presentazione diverse da quanto previsto al punto 1 non saranno prese in considerazione (per esempio mail via pec o altro).

4.      I candidati, in caso di chiamata da MAD, dovranno dimostrare l’effettivo possesso dei titoli dichiarati.

5.      I candidati non in possesso dei titoli dichiarati non saranno destinatari di contratto a tempo determinato.

6.      Nella domanda, il richiedente deve esplicitamente indicare la propria messa a disposizione per il tipo/i tipi di posto o classe di concorso, indicando ogni dato utile all’identificazione (dati anagrafici) e un indirizzo di posta elettronica per la reperibilità (non sono presi in considerazione invii con indicazione del solo Curriculum vitae o del solo il titolo di studio).

7.      Qualora la messa a disposizione non contenga i dati sopra riportati (si cita in via esemplificativa il punteggio di laurea) l’istanza non potrà essere inclusa nell’elenco.

8.      Per quanto riguarda i posti di Sostegno, le MAD dei docenti che abbiano conseguito tardivamente il titolo di specializzazione saranno inserite in elenco, secondo i criteri del presente decreto, indipendentemente dalla data di presentazione.

Criteri per la chiamata dalle dichiarazioni di messa a disposizione:

1.      possesso di abilitazione per la cattedra richiesta o per la classe di concorso, oppure laurea abilitante

2.      possesso dello specifico titolo di accesso* su posto comune/classe di concorso

3.      possesso dello specifico titolo di accesso su posto di sostegno

4.      voto di laurea (magistrale o vecchio ordinamento) o di maturità magistrale antecedente al 2002 o del titolo di studio richiesto per l’accesso;

5.      In mancanza di quanto previsto dai punti 1,2,3: possesso di altri titoli di laurea affine con il titolo richiesto per l’accesso o, in subordine, pertinenti con il tipo/posto cattedra.

6.      In mancanza di quanto previsto dal punto 5: possesso Lauree brevi ovvero triennali;

7.      In mancanza di quanto previsto dal punto 6: possesso di diploma maturità;

8.      autocertificazione di aver presentato domanda MAD in una sola provincia (esclusivamente per incarico annuale sostegno)

9.      immediata disponibilità a prendere servizio in caso di supplenze inferiori a dieci giorni

10.   disponibilità ad accettare a prendere servizio immediatamente (Scuola Primaria e dell’Infanzia).

11.   data di nascita con precedenza al più giovane (solo in caso di parità di titoli)

SI AVVISA: Al fine di garantire la sorveglianza degli alunni e la continuità didattica, che può essere richiesta in taluni casi la disponibilità ad accettare la supplenza immediatamente.

*Titoli di accesso

Per la Scuola dell’Infanzia e per la Scuola Primaria:

  •  Laurea in Scienze della formazione primaria (titolo abilitante all’insegnamento – art. 6, Legge 169/2008) oppure Diploma Magistrale o Diploma di Liceo Socio-Psico-Pedagogico conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002 (DM 10 marzo 1997) (titolo abilitante all’insegnamento);

Per la Scuola Secondaria di primo grado:

  • Laurea di Vecchio Ordinamento, Laurea Specialistica o Magistrale di Nuovo Ordinamento, Diploma accademico di II livello, Diploma di Conservatorio o di Accademia di Belle Arti Vecchio Ordinamento DPR 19/2016 e DM 259/201

F.to il Dirigente Scolastico Dr.ssa Cristina SPINUCCI

cristina.spinucci@istruzione.it

cristina.spinucci@gmail.com

Clicca qui per accedere al FORM.

8,108 Visite totali, 5 visite odierne